Comprare Cardano: Dove e come? Guida pratica

Oggi, daremo un’occhiata a Cardano (ADA), una piattaforma blockchain e smart contract molto popolare che è stata progettata per mantenere la promessa di decentralizzazione, al fine di costruire un futuro con più trasparenza e fiducia.

Scopriremo che cos’è Cardano e come comprare questa cripvoluta.

Come Comprare Cardano

Le prospettive per la criptovaluta sono oggettivamente molto attraenti, quindi mentre il prezzo di Cardano ADA è basso, vale sicuramente la pena considerarlo come un bene di investimento, dicono gli esperti.
binance

Abbiamo preparato una guida con istruzioni passo dopo passo su come e dove comprare Cardano, che consiste nei seguenti passi:

  • Comprare la criptovaluta Cardano sulla borsa Binance registrandosi su di essa in anticipo;
  • Comprare Bitcoin in un exchange di criptovalute online;
  • Dopo, trasferire i Bitcoin sul conto Binance;
  • Infine, comprare Cardano in cambio di Bitcoin.

1- Come Comprare Cardano su Binance

Il miglior sito per acquisti di monete ADA comode ed economiche è https://www.binance.com/, che, tra le altre cose, supporta la lingua italiana. Binance mostra risultati impressionanti: profitto di 1 miliardo di dollari per l’anno fiscale.

I volumi di trading giornaliero della criptovaluta Cardano su Binance sono alti. Le coppie più popolari sono ADA/BTC e ADA/USDT.

La capitalizzazione di mercato totale di Cardano è attualmente superiore a 3, 25 miliardi di dollari, la moneta è all’8° posto nella classifica delle criptovalute per capitalizzazione totale.

Così, compreremo Cardano ADA sullo scambio di criptovalute Binance e attraverso un’istruzione passo dopo passo spiegheremo tutti i passi e le sfumature dell’acquisto. Ma prima di iniziare, informazioni particolarmente importanti per i principianti: è possibile acquistare Cardano su questo scambio solo per criptovalute. E Bitcoin è più spesso scelto come valuta di intermediazione delle transazioni. Sceglieremo anche prima uno scambiatore online dove scambiare fiat in bitcoin, li faremo su Binance e faremo uno scambio di BTC in ADA coin.

  1. Vai al sito di Binance e fai l’esperienza più confortevole scegliendo la versione in lingua migliore del sito; scegliere una versione di lingua.
  2. Seleziona Registrati nella barra del menu a destra e inserisci i dati necessari nel modulo di registrazione. Inserisci i dati personali, la password, poi clicca su Click to pass, accetta i termini del servizio e clicca su Register;
  3. Il sistema ha inviato un’e-mail con un link per attivare il tuo account;
  4. Una volta attivato il nostro account, possiamo accedere alla nostra area personale, e la prima cosa da fare è attivare l’autenticazione a due fattori con Google Authenticator o la verifica via SMS per garantire immediatamente la sicurezza dei dati.

Cos’è Cardano (ADA)

Cardano è una piattaforma blockchain multilivello basata su Proof-Of-Stake, scritta nel linguaggio di programmazione Haskell e progettata per creare applicazioni decentralizzate basate su contratti intelligenti.

La piattaforma prende il nome da Gerolamo Cardano (1501 – 1576), un importante matematico, fisico, biologo, chimico, astrologo, filosofo, scrittore e appassionato di gioco d’azzardo italiano.

Ha senso che il creatore di Cardano, il matematico Charles Hoskinson, abbia chiamato il progetto come Cardano, che mira a creare un tipo flessibile e interoperabile di denaro programmabile usando metodi scientifici basati su prove matematiche e teoria dei giochi.

Il token della criptovaluta nativa di Cardano, ADA, prende il nome da Augusta Ada King, contessa Lovelace (1815 – 1852). Figlia del poeta George Byron, Ada Lovelace fu una matematica e autrice della descrizione della prima macchina per computer per la quale scrisse il primo programma del mondo. È considerata la prima programmatrice della storia.

La subunità della criptovaluta ADA (0,000001 ADA) si chiama Lovelace.

Chi ha inventato Cardano e quando?

  • Charles Hoskinson è il fondatore di Cardano, il matematico e imprenditore che ha aperto la strada a Bitshares ed Ethereum.
  • Jeremy Wood è il co-fondatore di Cardano, direttore dello sviluppo strategico del progetto. Alla fine del 2013, è stato CEO della Ethereum Foundation, dopo di che ha agito come consulente in numerosi altri progetti di criptovaluta.
  • Aggelos Kiayas è il capo scienziato, crittografo e professore del progetto all’Università di Edimburgo.

Nel giugno 2014, Hoskinson ha lasciato Ethereum a causa di disaccordi sull’ulteriore sviluppo del progetto, dopo di che, insieme a Wood, ha fondato Input Output Hong Kong (IOHK), che ha iniziato a sviluppare e sviluppare Cardano nel 2015.

Il 7 febbraio 2017, gli sviluppatori di IOHK hanno presentato il whitepaper del protocollo blockchain di Ouroboros.

Il lancio ufficiale della piattaforma Cardano è avvenuto il 29 settembre 2017. Il trading di token è iniziato il 1 ottobre 2017.

Chi sta sviluppando Cardano?

  • La Fondazione Cardano è un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Zugo, in Svizzera, la cui funzione principale è “standardizzare, proteggere e sviluppare la tecnologia Cardano”. È responsabile delle relazioni con i regolatori finanziari, le agenzie governative, il pubblico e sviluppa anche partnership strategiche con altri progetti.
  • IOHK (Input Output Hong Kong) è una società di ingegneria e tecnologia fondata da Wood e Hoskinson. IOHK è impegnato nello sviluppo di criptovalute e in attività di ricerca. La società è vincolata da un contratto con la Fondazione Cardano, in base al quale rimarrà il principale sviluppatore della piattaforma fino al 2020.
  • Emurgo è un fondo di investimento con sedi a Singapore, Giappone, USA, Indonesia e India. La sua missione è “sviluppare e supportare le imprese e aiutare a integrare le imprese nell’ecosistema Cardano”.

Qual è il modello blockchain di Cardano?

Cardano attualmente utilizza il modello per le transazioni UTXOche viene utilizzato in bitcoin . Allo stesso tempo, l’era Shelley consente anche l’uso di un modello di account (simile a Ethereum / EOS). Gli indirizzi di questo formato vengono utilizzati per il calcolo dei premi. Cardano sfrutta entrambi i modelli.

Gli input e gli output contengono informazioni sull’origine e il movimento dei fondi: gli input indicano da quale indirizzo provengono i fondi e gli output – da quale indirizzo vengono trasferiti i fondi.

Per evitare doppie spese, ogni nodo della rete tiene un registro delle transazioni. Quando una nuova transazione diventa disponibile (che appare in un blocco o in un mempool), viene analizzata per vedere se modifica l’output non vincolato associato ad ogni indirizzo sulla rete.

Il modello UTXO non può supportare in modo ottimale la funzionalità del contratto intelligente . Per risolvere questo problema, Cardano prevede di rilasciare la propria versione personalizzata di UTXO chiamata Extended UTXO ( EUTXO ).

EUTXO utilizza meccanismi che dividono l’esecuzione di uno smart contract in più transazioni: ogni output di transazione contiene un campo dati con informazioni selezionate casualmente associate a uno specifico smart contract. Il modello EUTXO dovrebbe essere pienamente implementato durante la fase Goguen .

Ci sono due tipi di blocchi nella blockchain di Cardano: blocchi principali e blocchi di genesi. Il blocco principale è costituito da un’intestazione e da un corpo (la parte interna dell’oggetto informazioni). L’intestazione contiene i metadati del blocco e il corpo contiene i dati transazionali. Come i blocchi principali, anche i blocchi di genesi hanno un’intestazione e un corpo, tuttavia vengono generati una volta per epoca, essendo indici per i blocchi principali a cui sono associati.

Cos’è l’algoritmo Ouroborous?

Ouroboros è un protocollo PoS con forza crittografica dimostrabile. Secondo gli sviluppatori, il protocollo Ouroboros è un algoritmo di consenso che può diventare la base per una blockchain più affidabile e scalabile e un aumento significativo della velocità delle transazioni. Il processo di creazione del blocco è suddiviso in epoche e slot. Un’epoca è formata da N (numeri) slot, durante i quali viene impostato un certo livello di distribuzione delle bistecche. Viene programmato (nella fase iniziale della convalida incrociata) o in una fase successiva di sviluppo viene calcolato da un’istantanea del blocco.

All’inizio di ogni era, vengono eletti i leader, ognuno dei quali ha il potere di elaborare transazioni e firmare blocchi in slot specifici. Per ogni slot viene scelto casualmente un leader tra gli stakeholder, che crea il blocco successivo collegato al precedente della catena.

Mentre le transazioni sono registrate in blocchi, l’allocazione della posta attraverso la quale viene eletto il leader cambia. A differenza dell’algoritmo di tolleranza ai guasti bizantina , in cui i validatori finalizzano i blocchi mentre vengono creati, in Cardano, la probabilità che un blocco venga riconosciuto come “canonico” aumenta all’aumentare del numero di blocchi creati sopra di essi (come in Proof-of-Work schemi).

I processi di selezione dei leader e di assegnazione degli slot si basano sull’assegnazione delle puntate e sulla lotteria. Tuttavia, non tutti coloro che ottengono per primi l’hash corretto vincono: il leader per ogni slot è determinato dal numero generato dai calcoli di un numero di parti interessate nell’era precedente. Le possibilità di vincita della slot sono proporzionali all’importo della sua bistecca, alla percentuale di monete che controlla, direttamente o tramite delegati.

Quali sono le implementazioni del protocollo Ouroboros?

Ouroboros classico

Ouroboros Classic è la prima implementazione del protocollo Ouroboros pubblicato nel 2017. Ha posto le basi per il ruolo futuro del protocollo come concorrente efficiente dal punto di vista energetico del Proof-of-Work , ha fornito la base matematica per l’analisi Proof-of-Stake e ha introdotto un innovativo meccanismo di incentivazione per i partecipanti all’interno del protocollo di analisi Proof-of-Stake .

La cosa più importante che distingue Ouroboros dalle altre blockchain, e in particolare dai protocolli Proof-of-Stake , è la capacità di generare arbitrarietà oggettiva nell’algoritmo di selezione del leader del protocollo e nelle garanzie di sicurezza che fornisce.

L’arbitrarietà impedisce il patterning ed è fondamentale per proteggere il protocollo: il comportamento prevedibile di un partecipante alla rete può essere sfruttato dagli aggressori. Fornendo piena trasparenza, Ouroboros impedisce i tentativi di fare pressione sui membri della rete. Ouroboros è stato il primo protocollo blockchain con un’analisi di affidabilità estremamente robusta.

In Ouroboros, la blockchain è divisa in slot (intervalli di tempo) ed epoche. Ogni slot dura 20 secondi, ogni epoca (riga di slot) rappresenta il valore degli slot per circa cinque giorni.

Il modello Ouroboros si basa sulla premessa che gli attacchi sono inevitabili, quindi il protocollo ha una resistenza incorporata alle influenze dannose, impedendo agli aggressori di distribuire versioni alternative della blockchain e consentendo agli aggressori di inviare messaggi a qualsiasi partecipante alla rete in qualsiasi momento. Il protocollo garantisce la protezione purché il 51% delle bistecche sia controllato da partecipanti onesti (seguendo il protocollo).

Per ogni slot viene eletto un leader che ha il compito di aggiungere un blocco alla catena e passarlo al leader di slot successivo. Per proteggere il protocollo da tentativi di destabilizzazione, ogni nuovo slot leader è tenuto a considerare temporanei o transitori gli ultimi blocchi della rete ricevuta: si considera approvato solo il circuito che precede il numero prefissato di blocchi di transizione. Questa funzione è nota anche come ritardo di approvazione. Ciò significa anche che lo stakeholder può rimanere offline ed essere ancora sincronizzato con la blockchain durante il periodo di “ritardo di approvazione”.

Nel protocollo Ouroboros, ogni nodo di rete memorizza copie del mempool di transazione, in cui vengono aggiunte le transazioni, coerenti con le transazioni esistenti, e la blockchain. La blockchain archiviata localmente viene sostituita quando il nodo viene a conoscenza di una catena valida alternativa e più lunga.

Gli svantaggi di Ouroboros Classic sono che è vulnerabile agli attacchi adattati (questo problema è stato risolto da Ouroboros Praos) e non offre a un nuovo partecipante un’opportunità sicura per uscire dalla blockchain (questo problema è stato risolto da Ouroboros Genesis).

Ouroboros BFT

Ouroboros BFT (Byzantine Fault Tolerance) era un semplice protocollo che Cardano usava durante la fase di Byron, quando passava da una vecchia base di codice sorgente a una nuova. BFT aveva lo scopo di preparare la rete per il rilascio e il decentramento di Shelley.

Grazie a Ouroboros BFT, i nodi non hanno più bisogno di rimanere sempre online: il protocollo offre una rete integrata di server (blockchain) e una comunicazione sincrona tra di loro, fornendo il consenso del registro in modo più semplice e deterministico.

Un ulteriore vantaggio è la conferma immediata dell’approvazione della transazione (il fattore decisivo è la velocità della connessione di rete con il nodo OBFT).

Ouroboros Praos

Come l’Ouroboros Classic, l’ Ouroboros Praos elabora i blocchi di transazione dividendo le catene in slot che vengono aggregati per epoche. Tuttavia, Ouroboros Praos viene analizzato in un ambiente semi-sincrono ed è resistente agli attacchi adattati. Ouroboros Praos offre due possibilità: gli aggressori possono ritardare i messaggi di un partecipante onesto per più di uno slot e gli aggressori possono inviare messaggi arbitrari a qualsiasi partecipante in qualsiasi momento.

Con l’opzione per selezionare un leader privato e inoltrare firme e chiavi segrete, Praos garantisce che un utente malintenzionato con risorse potenti non possa prevedere il prossimo leader dello slot, lanciare un attacco DDoS e ripristinare il protocollo.

Praos è anche resistente alla consegna ritardata dei messaggi e al graduale aumento del numero di partecipanti corrotti nella crescente popolazione di stakeholder, che è fondamentale per mantenere la rete sicura in un ambiente globale, a condizione che rimanga la maggior parte degli stakeholder onesti.

Ouroboros Genesis

Ouroboros Genesis  contiene un’opzione di selezione della catena che consente alle parti di staccarsi dal blocco della genesi – cosa importante, non sono necessari checkpoint affidabili o ipotesi di disponibilità passata.

Genesis fornisce anche la prova del protocollo universalmente compatibile con altri protocolli in configurazioni arbitrarie in una situazione del mondo reale. In questo caso i parametri di sicurezza vengono salvati. Pertanto, l’affidabilità e la fattibilità del protocollo e della rete che lo utilizza vengono migliorate.

Ouroboros Idra

Ouroboros Hydra è un protocollo Layer 2 off-chain volto a ridimensionare ulteriormente la rete.

Il whitepaper di Hydra contiene una descrizione dei canali di stato multiutente che consentono l’elaborazione parallela delle transazioni: ciò consente di aumentare significativamente l’output TPS e ottenere una conferma istantanea delle transazioni.

I “discendenti” off-chain del registro – canali statali – sono chiamati “teste”, il che rende il registro “multi-headed”, in conformità con il nome di questa implementazione (“Hydra”).

Ouroboros Hydra consente a Cardano di scalare orizzontalmente, aumentando le prestazioni implementando nodi aggiuntivi anziché aggiungendo hardware più potente in verticale.

I primi modelli di simulazione mostrano che ogni “testa” è in grado di eseguire fino a 1000 TPS… 1000 teste permettono di portare questa cifra fino a 1.000.000 TPS.

Sebbene Hydra sia progettato insieme a Ouroboros e Cardano, può essere implementato in altre reti, a condizione che abbiano alcune delle stesse caratteristiche tecniche di Cardano.

Come funziona il processo di sviluppo iterativo per Cardano?

Il processo di sviluppo comprende cinque fasi (ere). Ogni epoca rappresenta un’altra pietra miliare nello sviluppo della rete. Il lavoro sulle varie componenti di ogni epoca sta procedendo in parallelo.

La fase di Byron prende il nome dal poeta Byron, padre di Ada Lovelace. Questa è la fase iniziale (iniziata a settembre 2017), in cui sono stati sviluppati i componenti chiave e il livello calcolato è stato preparato per il decentramento.

Phase Shelley (Shelley) prende il nome dal poeta inglese Percy Bysshe Shelley, amico di Lord Byron e autore del famoso sonetto “Ozymandias”. L’eroe del sonetto trova nel deserto i frammenti di un monumento in onore del sovrano un tempo potente, del cui regno non rimane traccia. Il nome allude all’inevitabilità del decentramento che la fase Shelley preannuncia.

Secondo un’altra versione, questa fase prende il nome dalla scrittrice inglese Mary Shelley, moglie del poeta Shelley. È meglio conosciuta come l’autrice del libro “Frankenstein, or Modern Prometheus”. Dopo aver discusso con Byron e suo marito su quale dei tre sarebbe stato in grado di creare il miglior lavoro nel genere horror, Shelley ha scritto una storia, il cui personaggio principale era uno scienziato, il creatore di un mostro umanoide. La storia è stata pubblicata in forma anonima e ha avuto un impatto significativo sulla letteratura mondiale e sulla cultura popolare.

Sebbene l’ecosistema Cardano non abbia nulla a che fare con il genere horror, durante la fase Shelley, grazie all’implementazione dell’algoritmo di consenso di Ouroboros Genesis, la piattaforma sarà completamente decentralizzata. Inoltre, nella fase Shelley, nel sistema appariranno i pool di staking, consentendo a qualsiasi utente di delegare loro monete ADA e ricevere dividendi.

La terza fase di Goguen prende il nome dal matematico americano Joseph Gauguin (1941 – 2006), professore a Oxford e all’Università della California, impegnato nella ricerca sulla semantica algebrica e sulla verifica formale.

Durante il periodo Goguen verranno implementati token nativi: più sicuri, standardizzati e meno dispendiosi in termini di risorse rispetto ai modelli simili ERC-20 ed ERC-721. Il loro utilizzo non richiede la creazione e l’esecuzione di contratti intelligenti.

Inoltre, in questa fase, si prevede di introdurre un livello di elaborazione progettato per eseguire contratti intelligenti e che includa i seguenti elementi:

  • Plutus è un linguaggio di sviluppo di smart contract specializzato e una piattaforma di esecuzione del codice basata sul linguaggio di programmazione funzionale Haskell.
  • Marlowe è un linguaggio specifico del dominio di alto livello basato su Plutus. Marlowe semplifica il processo di creazione di contratti intelligenti per applicazioni finanziarie, consentendo agli esperti del settore senza una conoscenza approfondita della codifica di contribuire direttamente a Cardano.

La quarta fase di Basho prende il nome dal poeta giapponese Matsuo Basho, maestro del genere poetico haiku. Questa è un’era di ottimizzazione, scalabilità e interoperabilità di rete. A questo punto, si prevede che le prestazioni di base della rete miglioreranno e Cardano inizierà ad accettare applicazioni con un volume di transazioni elevato.

Una delle principali innovazioni di Basho saranno le sidechain : nuove blockchain interoperabili con la blockchain principale di Cardano. Le sidechain possono essere utilizzate come meccanismo di sharding, trasferendo il carico dalla blockchain principale alla sidechain e aumentando così l’efficienza della rete. Le sidechain possono essere utilizzate per testare le funzionalità sperimentali senza compromettere la sicurezza della blockchain principale.

Nella fase di Basho, avrà luogo l’implementazione di vari modelli di account. Mentre la blockchain principale di Cardano continuerà a utilizzare il modello UTXO, sarà possibile passare da UTXO a diversi modelli di account. Il risultato sarà una maggiore interoperabilità e nuovi casi d’uso.

La quinta fase di Voltaire prende il nome dal filosofo ed educatore francese del XVIII secolo Voltaire (François-Marie Arouet). La fase Voltaire include l’implementazione della governance decentralizzata on-chain (cioè la democrazia diretta associata all’età dell’Illuminismo e Voltaire) e il sistema di tesoreria.

Tre fasi del lancio della piattaforma Cardano

L’era Testnet (settembre 2015 – gennaio 2017) ha incluso le prime fasi del rollout della rete Cardano, quando i primi utenti hanno potuto partecipare al beta testing. Durante questo periodo, sono stati venduti i due terzi di tutti i token ADA (26 miliardi al prezzo di $ 0,0024 ciascuno) e sono stati raccolti $ 62.993.614.

Al lancio erano disponibili 31.112.48464 token (l’emissione ADA è limitata a 45.000.000.000 di token). Il resto dei token (13.887.515.354 ADA) verrà rilasciato dopo il lancio della fase finale della mainnet. Alcuni di loro andranno alla tesoreria, alcuni andranno agli stakers.

L’era di Bootstrap (“era della promozione”) inizia con il fatto che tutti i nodi che partecipano al consenso sono sotto il controllo di IOHK e dei partner e non c’è supporto per i contratti intelligenti . Durante questo periodo, la rete è completamente centralizzata, non vengono emessi premi, le transazioni sono dirette non alla mainnet decentralizzata, ma alla testnet. Shelley Incentivized Testnet e circa 500 staking pool sono stati lanciati il ​​13 dicembre 2019.

Il lancio del testnet è stato un esperimento nel mondo reale progettato per valutare la qualità del meccanismo di ricompensa del proprietario ADA (attraverso la delega delle bistecche e la capacità di gestire il pool di bistecche). Durante questa era, gli utenti riceveranno circa 3,8 milioni di ADA, ma non potranno essere spesi fino al lancio della rete principale.

Reward Era (“era della ricompensa”) – il periodo di lancio della rete principale e la modalità operativa a tutti gli effetti del livello di regolamento Cardano come criptovaluta PoS.

Durante questo periodo, i titolari di ADA potranno ricevere ricompense di staking per le loro monete. I titolari di ADA saranno in grado di gestire i pool di stake o delegare i propri stake ai pool esistenti. Le fonti di fondi per premiare gli utenti saranno le commissioni di transazione e le monete non create.

Come si sta sviluppando il progetto Cardano?

Il 21 febbraio 2020, sulla rete Cardano , si è svolto l’ hard fork Ouroboros bizantino Fault-Tolerant (OBFT), progettato per preparare il terreno per il lancio della mainnet Shelley.

Nel marzo 2020, IOHK ha annunciato il rilascio di Ouroboros Hydra, un protocollo di livello 2 off-chain volto a un ulteriore ridimensionamento. Il lavoro sul protocollo è andato avanti negli ultimi cinque anni.

Nell’aprile 2020, Charles Hoskinson ha annunciato il blocco zero mining sulla testnet, che ha avvicinato la comunità all’aggiornamento di Shelley. Il rilascio del blocco di genesi ha segnato l’inizio del beta testing chiuso.

Il 30 luglio 2020, gli sviluppatori hanno attivato l’aggiornamento Shelley sulla mainnet di Cardano. Dopo l’hard fork, gli utenti sono stati in grado sia di gestire il pool per conto di altri possessori di Cardano sia di delegare le proprie monete in modo che qualcun altro potesse assumere questo ruolo. Questa funzionalità è già stata implementata nel portafoglio. La società dietro lo sviluppo del progetto, IOHK, prevede che nel tempo il numero di staking pool si avvicinerà al migliaio.