NO CASH DAY™

testata


pagamenti digitali applicati ai servizi pubblici sono una sfida cruciale per il nostro paese e per la competitività del nostro sistema economico. Quali sono e in quali città stanno cominciando a produrre risultati significativi, ma, soprattutto, in che modo questi servizi possono trainare l’intero settore dell’ePayment italiano contribuendo al cambiamento di paradigma connesso alla diminuzione del contante e alla costruzione di una cultura digitale?

Queste e altre sono le domande che la quinta edizione del No Cash Day solleva nell’incontro presso la Camera dei Deputati [Sala del Mappamondo] fissato per il prossimo 8 giugno 2015, nel quale istituzioni da un lato e amministrazioni locali dall’altro faranno il punto sulla situazione ePayment in Italia.

Durante l’incontro saranno presentati i risultati del sondaggio:

L’epayment in Italia: i servizi pubblici possono trainare l’utilizzo della moneta elettronica?

PROGRAMMA

  • Marina Sereni, Vice Presidente Camera dei Deputati
  • Sergio Boccadutri, coordinatore area innovazione PD, Commissione Bilancio
  • Domenico Gammaldi, Direttore Superiore Banca d’Italia
  • Maria Pia Giovannini, Responsabie Area Pubblica Amministrazione, AGID
  • Francesco Francioni, Unicredit
  • Enrico Susta, Responsabile Sistemi di Pagamento Elettronici, Banca Sella
  • Geronimo Emili, presidente CashlessWay

 

“Cosa abbiamo in Comune?” – I casi italiani:

  • Guido Albertini, Direttore Sistemi Informativi e Agenda Digitale, MILANO
  • Giacomo Angeloni, Assessore all’Innovazione, BERGAMO
  • Enzo Lavolta, Assessore Innovazione, Ambiente e Smart City, CITTA’ DI TORINO
  • Silvia Scozzese, Assessore Bilancio e Razionalizzazione della Spesa, ROMA CAPITALE
  • Angelo Tomasicchio, Assessore Organizzazione e Innovazione Tecnologica, BARI
  • Filippo Zanetti, Assessore alla Semplificazione e Innovazione, VICENZA