Comprare Bitcoin: Come e Dove (Guida Definitiva)

Sono passati oltre dieci anni dalla nascita della prima moneta virtuale e ancora oggi il Bitcoin è considerata la più famosa nonché la più forte del mercato delle criptovalute. Il valore del Bitcoin (BTC) ha raggiunto negli ultimi anni cifre da capogiro, tanto da essere considerato l’oro virtuale

Oggi sono tantissime le piattaforme che permettono di comprare Bitcoin, e in questa guida vedremo passo per passo come procedere all’acquisto della criptovaluta.

Comprare Bitcoin: cosa serve per iniziare

Nel vasto mondo dell’Internet, i siti e le piattaforme in cui è possibile acquistare Bitcoin in sicurezza abbondano. Tuttavia, non tutti i siti rappresentano una scelta valida e conveniente. 

I siti in cui si comprano i Bitcoin, insieme a tantissime altre valute virtuali, si chiamano exchange, piattaforme in cui è possibile non solo scambiare criptovalute ma anche acquistarle con valute fiat, o moneta legale.

Non è difficile capire perché è necessario utilizzare piattaforme sicure e affidabili. Infatti, pur trattandosi di criptovalute, si tratta di soldi reali e di conseguenza bisogna prestare molta attenzione. 

Per cominciare a comprare Bitcoin sono poche le cose di cui abbiamo bisogno:

  • Un Pc o uno Smartphone
  • Un Exchange
  • Un conto sull’Exchange
  • Metodi di pagamento, come carte di credito e bonifici

Comprare Bitcoin: i migliori exchange di criptovalute

Come abbiamo anticipato, le piattaforme di exchange sono tantissime ed è importante riconoscere e trovare subito la più conveniente e la più affidabile. 

Ad oggi alcune di queste piattaforme sono diventate particolarmente popolari, e anche io preferisco affidarmi principalmente a quelle che conosco di più e con cui mi sono trovato bene. 

Di seguito ti introdurrò ad alcuni degli exchange più famosi, analizzando i metodi di pagamento accettati, i vantaggi e gli svantaggi di ognuno. 

Coinbase

Tra le piattaforme migliori troviamo Coinbase che presenta commissioni tra le più basse del mercato, da €1 a €3 per transazione, ma anche un bonus di benvenuto di €9 acquistando almeno €91 di criptovaluta. 

Per i principianti e per chi si approccia per la prima volta al mondo delle criptovalute e del Bitcoin, Coinbase è un’ottima scelta, proprio grazie al suo design intuitivo e alla piacevole grafica user-friendly.

Coinbase permette di associare all’account principalmente due metodi di pagamento: il conto corrente e la carta di debito, mentre PayPal può essere utilizzato solamente come metodo di prelievo. 

Uno dei vantaggi più apprezzati dagli utenti è la rapidità di verifica dell’identità al momento dell’apertura di un nuovo account. 

Non dimentichiamo, inoltre, che Coinbase è provvisto di un’ottima app per mobile, compatibile sia con iOS che con Android. In più, oltre ad essere un ottimo exchange, offre anche un servizio di wallet online. 

Binance

Altro exchange valido è Binance, primo in assoluto per volume di scambi. Questa piattaforma è particolarmente consigliata per i professionisti, infatti il design potrebbe confondere i principianti. Il livello di sicurezza offerto è molto alto, ma la procedura di validazione dell’account risulta a volte poco fluida.

Tra i vantaggi principali troviamo le commissioni, pari a solo lo 0,1%, e non dimentichiamo che conta ben 350 criptovalute. 

Tuttavia, ribadiamo, la piattaforma non è ideale per i neofiti delle criptovalute. 

Kraken

Altro exchange famoso in tutto il mondo è Kraken, che permette di scambiare tantissime criptovalute. Le commissioni sono contenute ed arrivano ad un massimo dello 0,26%. 

Sono, tuttavia, previsti dei limiti giornalieri per il prelievo. 

Comprare Bitcoin: i passaggi da seguire

Vediamo ora quali sono i passaggi da seguire per iniziare a comprare Bitcoin.

1. Aprire un account sull’Exchange

Il primo passaggio è quello dell’apertura di un nuovo account sull’exchange che abbiamo scelto. 

Per cui apriamo il link che porta alla fase di registrazione o selezioniamo la voce “Inizia da qui” dal sito ufficiale. 

Sulla prima schermata possiamo iniziare ad inserire alcuni dati. Ci vengono chiesti un indirizzo email valido, su cui riceveremo la mail di attivazione, il nome ed il cognome, e infine viene richiesta una password. Dopo aver selezionato la casella in cui si dichiara di avere più di 18 anni e di accettare i termini e le condizioni, si può passare alla creazione vera e propria del conto, cliccando appunto su “Crea conto”. 

2. Verificare l’account

Prima di iniziare ad operare sull’exchange, è necessario verificare l’account e l’identità. In questo passaggio viene richiesto all’utente di inserire il nome ed il cognome, la data di nascita, l’indirizzo di residenza ed il numero di cellulare da collegare al profilo. 

Una volta inseriti questi dati, bisogna verificare l’identità, caricando un documento a scelta tra patente di guida, carta d’identità valida o passaporto

I documenti possono essere inoltrati caricando una fotografia del documento.

I tempi di verifica sono sempre piuttosto rapidi e richiedono solamente qualche minuto. 

3. Aggiungere un metodo di pagamento

Si passa, quindi, alla scelta del metodo di pagamento da utilizzare per iniziare ad acquistare le criptovalute ed il Bitcoin. In questo step è anche possibile depositare Bitcoin direttamente nella piattaforma se se ne possiedono sià e si desidera fare trading con quelli.

Per associare i metodi di pagamento all’account bisogna andare sull’icona dell’account personale e poi cliccare su “Impostazioni” e poi “Metodi di pagamento”. Cliccando poi su “Aggiungi un metodo di pagamento” si potrà inserire la carta o, in alternativa si può procedere anche con conto corrente.

Effettuando gli acquisti tramite bonifico bancario di solito sono necessari da uno a cinque giorni per avere completato le procedure e sono previsti costi aggiuntivi bassi o nulli. Inoltre, in piattaforme come Coinbase si possono effettuare depositi in USD tramite bonifico bancario, registrando e collegando il conto bancario all’account Coinbase. Una volta che lo scambio ha approvato la richiesta, si procede con il deposito e basta attendere 2-3 giorni prima che i soldi confluiscano nel saldo del conto.

Molto più pratico, invece, è il pagamento effettuato con carte di debito o carte di credito. In questo caso, tuttavia, le commissioni possono essere più alte rispetto ai pagamenti con bonifico bancario. Nel caso di Coinbase, l’unica carta di pagamento accettata è quella di debito (o bancomat), e prevede una commissione fissa del 3,99% su ogni transazione effettuata. 

In alcuni exchange è anche possibile acquistare Bitcoin utilizzando PayPal, ma è molto raro. 

4. Iniziare ad acquistare Bitcoin

Una volta superata la fase di registrazione e verifica dell’account, e aver aggiunto il metodo di pagamento, si passa alla fase dell’acquisto del Bitcoin

All’interno della piattaforma non è difficile individuare il bottone con su scritto “Acquista”. Cliccando sul pulsante si aprirà un menu a tendina, da cui sarà possibile selezionare la valuta da acquistare, in questo caso il Bitcoin (BTC). 

Una volta scelta la criptovaluta da comprare, bisogna indicare la quantità in euro che si desidera spendere per l’acquisto. Inserita la cifra si clicca su “Anteprima acquisto” che mostrerà l’analisi delle commissioni che si andranno a pagare e i Bitcoin che si otterranno. 

Una volta autorizzato il pagamento si concluderà l’acquisto. 

5. Conservare i Bitcoin

Ma una volta acquistati i Bitcoin dove vanno conservati? Dopo aver effettuato tutti i passaggi che abbiamo visto fin qui, è giunto il momento di mettere al sicuro i Bitcoin acquistati. 

La moneta virtuale andrà depositata nei wallet, che possono essere virtuali o fisici

Il sito ufficiale di Bitcoin.com consiglia una lista dei wallet di criptovalute più sicuri in cui custodire la valuta. 

Il mio consiglio è quello di trasferire i Bitcoin in un wallet appena terminato l’acquisto, perché finché rimangono sui siti di exchange non sono molto al sicuro e l’exchange stesso potrebbe creare qualche problema.

Quando si tratta di depositare i Bitcoin, non è realmente la moneta a dover essere conservata in un luogo sicuro, ma la chiave privata, ossia l’indirizzo crittografato che dà accesso al saldo Bitcoin. 

I wallet di Bitcoin sono molto simili ai conti bancari come interfaccia alla rete Bitcoin, dove è possibile gestire tutte le transazioni. 

Il portafoglio online è il più popolare, ed è fornito da scambi crittografici di custodia, che memorizzano i dati e i fondi posseduti. Il problema di questi portafogli è che sono vulnerabili agli attacchi degli hacker. Di conseguenza, sono una buona soluzione solamente nel caso in cui si prevede di conservare temporaneamente le monete. 

Al contrario, per l’archiviazione a lungo termine una scelta più sicura potrebbe essere quella di acquistare un portafoglio hardware. Il vantaggio principale dei portafogli hardware è che mantengono la tua chiave privata separata dai dispositivi online, riducendo al minimo il rischio di infezione da malware. Tuttavia, al contrario di alcuni wallet online, i portafogli hardware non sono gratuiti.

Comprare Bitcoin: conclusione

Il Bitcoin è stata la prima criptovaluta della storia e ancora oggi mantiene un valore enorme, nonostante i cali di prezzo. 

Comprare Bitcoin rappresenta sicuramente un grande investimento, e molta gente si è arricchita in questi anni proprio scegliendo di investire nella moneta virtuale lanciata dall’inventore noto come Satoshi Nakamoto. 

Iniziare a comprare Bitcoin, come abbiamo visto, è molto semplice, ed è importante scegliere il migliore exchange valutando il livello di sicurezza, i metodi di pagamento accettati e le commissioni previste. 

Ti ricordo, infine, che registrandoti su Coinbase hai diritto ad un bonus di benvenuto di €9 acquistando almeno €91 in criptovalute. 

Se hai apprezzato la guida condividi l’articolo e fammi sapere cosa ne pensi nei commenti. 

Seo title: Comprare Bitcoin: Come e Dove (Guida Definitiva
Metadescription: Oggi sono tantissime le piattaforme che permettono di comprare Bitcoin, e in questa guida vedremo passo per passo come procedere all’acquisto della criptovaluta.